Cannabis, 20 volte più cancerogena del tabacco

Il fumo della cannabis è tossico: contiene ammoniaca, sostanza chimica altamente cancerogena, venti volte di più rispetto al fumo del tabacco. È quanto emerso da una ricerca commissionata dal governo canadese e pubblicata sul New Scientist. Dallo studio emergono anche altri dati inquietanti: nella cannabis sono presenti in misura cinque volte maggiore del tabacco acido cianidrico e ossido di azoto, che portano seri danni a cuore e polmoni.

Già precedenti ricerche hanno dimostrato che il fumo di cannabis è più dannoso per i polmoni di quello del tabacco, poiché viene inalato più profondamente e ristagna nei polmoni per un periodo più lungo. I ricercatori canadesi hanno utilizzato una macchina per analizzare la composizione del fumo inalato, con attenzione particolare a quasi 20 sostanze chimiche pericolose. E il risultato è che il fumo della cannabis contiene molte più tossine di quello del tabacco.

“Il consumo di marijuana attraverso il fumo – ha commentato il capo dei ricercatori, David Moire’ – rimane una realtà e tra i giovani sembra essere in aumento. La conferma della presenza di agenti cancerogeni noti è un’informazione importante per la salute pubblica”. “L’impatto sulla salute del consumo di cannabis – ha spiegato Richard Russell, specialista presso la Clinica toracica di Windsor – è troppo spesso studiato dal punto di vista del dibattito giuridico”. D’altra parte “il tabacco viene depurato e filtrato nelle manifatture, mentre la cannabis è relativamente non lavorata e, pertanto, è un prodotto molto più inquinante. Questi risultati – ha concluso il ricercatore – non mi sorprendono. Le tossine dal fumo di cannabis causano infiammazioni polmonare, il cancro ai polmoni e molti altri danni”.

Leave a Reply