No lampade ad under 18

Un istituto di ricerca medica australiano ha chiesto al governo la messa al bando delle lampade per i ragazzi al di sotto dei 18 anni di età. La decisione è stata presa dopo che una ricerca ha imostrato che la tintarella ai raggi UV aumenta del 98 per cento, per le persone al di sotto dei 35 anni di età, la possibilità di sviluppare un cancro della pelle. Secondo il Queensland Institute of Medical Research, l’uso della lampada, oltre ad essere dannoso, è anche direttamente collegato al cancro della pelle. “Sempre più persone in Australia usano i solarium per abbronzarsi senza essere a conoscenza dei rischi che comporta.

Le lampade emettono fortissime radiazioni UV, assai più dannose di quelle dei raggi solari più forti. Radiazioni pericolosissime che andrebbero evitate”, ha dichiarato Luisa Gordon, del Institute of Medical Research. In Australia ogni anno muoiono 1600 persone per cancro della pelle. Secondo l’Istituto australiano per la lotta al cancro, le lampade abbronzanti emettono “radiazioni anche cinque volte più forti del sole estivo di mezzogiorno”.
Dai dati di questo Istituto, emerge che il cancro più comune tra gli australiani di età compresa tra i 15 e 40 anni, è proprio il melanoma. Lo stato del Vittoria ha già vietato i solarium ai minori di 16 anni, e il premier del Queensland, Anna Bligh, ha annunciato che farà lo stesso.

Leave a Reply