P.I.D. Pronto Intervento Diagnostico Oncologico


Consente in caso di sospetta patologia oncologica di ricevere tutte le informazioni utili, programmare tutti gli accertamenti diagnostici e avere la tempestiva valutazione da parte di un’equipe di specialisti in tempi veloci e con minor disagio possibile.

Il P.I.D. Oncologico, attivo presso l’A.O. Papa Giovanni XXIII, è un punto di riferimento chiaro ed affidabile a cui rivolgersi – sia da parte del Medico di Medicina Generale, sia da parte del paziente – in caso di sospetta malattia oncologica, al fine di accedere in modo tempestivo ad efficace a qualificati percorsi di accertamento diagnostico delle patologie neoplastiche o sospette tali.
Il servizio consente di ricevere tutte le informazioni utili, di programmare tutti gli accertamenti diagnostici e avere la tempestiva valutazione da parte di un’equipe di specialisti.

Grazie al PID si potranno eseguire tutti gli accertamenti con il minor disagio possibile in termini di numero di accessi, procedure e tempi di attesa escludendo o limitando in modo significativo la durata di eventuali ricoveri con scopi diagnostici, assicurando nel contempo la migliore appropriatezza degli interventi.

Per le richieste far riferrimento al CUP – Torre 6 – telefonando al numero 800.624.624 da telefono fisso o 035.267.800 da cellulare.

L’operatore fornirà le informazioni pratiche sulle modalità di accesso al servizio, effettuerà un primo screening di appropriatezza, raccoglierà, nel pieno rispetto della Privacy, le richieste e i dati del richiedente con il quale concorderà direttamente la data di Accettazione per la consegna della documentazione già in possesso del paziente.

Seguiranno poi:
  • La 1^ visita con medico e la prenotazione diretta degli esami mediamente entro le 24/72 ore dall’accettazione.
  • L’effettuazione degli esami prescritti in media entro 72 ore dal momento della programmazione.
  • La 2^ visita di controllo a conclusione diagnostica.

Il progetto, che ha ricevuto la menzione speciale al premio A. Alesini 2012 “Buone pratiche per l’umanizzazione delle cure” promosso dal Tribunale per i diritti del malato, rappresenta quindi una concreta ed efficace risposta ai bisogni di salute dei cittadini.

L’Associazione Oncologica Bergamasca Onlus, sensibile a questa primaria esigenza, si è assunta l’impegno di sostenere, sino al 2016, il Progetto che garantisce all’Unità di Oncologia dell’Azienda ospedaliera Papa Giovanni XXIII di Bergamo le risorse necessarie per l’operatività quotidiana.

REPORT CONSUNTIVO 2013 REPORT CONSUNTIVO 2014